[ditty_news_ticker id="6692"]

Il mio invito a partecipare alla manifestazione anticlericale

Buon pomeriggio Rita, un caldo, caldissimo saluto agli ascoltatori.
Innanzitutto, rinnovo l’invito, a chi ci sta ascoltando, a partecipare, il 15 agosto, alle ore 11, a Piazza San Pietro, alla manifestazione per la libertà di cura e di ricerca contro l’offensiva clericale e neotemporalista delle burocrazie vaticane. Mi potete comunicare la vostra disponibilità a partecipare, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: Luca.Coscioni@visto.com. In un messaggio, l’autore critica il taglio anticlericale dell’iniziativa, sostenendo che sarebbe controproducente e non adeguato.

Cercherò di spiegare, brevemente, perché la scelta di Piazza San Pietro sia invece quanto mai opportuna. L’incontro fra il Presidente Bush e il Papa è stato denso di argomenti. Dalla pace in Medio Oriente, alla divaricazione fra paesi ricchi e paesi poveri, all’ultimo G8. Il punto più delicato, però, è stato quello riguardante le cellule staminali embrionali. Il Papa è stato perentorio sulla dottrina cattolica riguardo alla sacralità della vita sin dal concepimento. Una condanna senza appello a quelli che i cattolici considerano mali da combattere: eutanasia, aborto, infanticidio, impiego di cellule embrionali a scopi terapeutici. Un Paese libero come l’America dovrebbe, secondo il Pontefice, respingere pratiche che violano la vita umana in ogni fase. Bush ha incassato il colpo e la sua posizione riguardo alla decisione che dovrà prendere sull’impiego di fondi federali per la ricerca sulle cellule staminali si fa sempre più delicata. Da una parte i veti religiosi, di cui bisogna tener conto a fini elettorali, dall’altra un’opinione pubblica estremamente divisa e polarizzata.

Le indagini di opinione affermano che, tre cattolici americani su quattro, sarebbero contrari a impedire la ricerca e anche nel suo stesso partito il Presidente non può contare su un appoggio unanime e monolitico. Per ora Bush si mostra prudente dicendo che la decisione che dovrà prendere è molto difficile e che terrà presenti le posizioni religiose senza poter ignorare il fatto che la ricerca sugli embrioni potrebbe salvare molte vite umane. Purtroppo, le pressioni del Pontefice su Bush hanno dato un primo esito politico negativo per il progresso scientifico nel campo delle cellule staminali embrionali. Lo scorso martedì, la Camera dei deputati statunitense ha votato il bando completo della clonazione umana, dopo aver respinto un piano che avrebbe consentito quella terapeutica.

Questa è una delle molte ragioni per manifestare a Piazza San Pietro. Altre cercherò di evidenziare nei prossimi giorni.
Un saluto caldo, caldissimo, a tutti.

02 agosto 2001 – Luca Coscioni

Eventuali errori presenti nel documento sono dovuti ad un adattamento del testo per il sintetizzatore vocale utilizzato da Luca

Condividi la storia di LucaShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone
http://www.lucacoscioni.it/lucacoscioni/contenuti/estensioni/wp-accessibility/toolbar/css/a11y-contrast.css