[ditty_news_ticker id="6692"]

Per Nancy Reagan

Gentilissima Signora Reagan,

un sentito grazie per aver condotto in questi lunghi e dolorosi anni una battaglia quotidiana contro uno dei mali oscuri, ignoti e spaventosi quale il morbo di Alzheimer. In questo percorso di vita ha protetto e difeso la dignità della persona di suo marito, una sorta di ancella armata di amore e di forza contro gli ostacoli della politica dell’attuale Presidente George W. Bush, a favore della ricerca scientifica, anche con l’uso delle cellule staminali embrionali. So perfettamente cosa vuol dire vedere la progressiva trasformazione del proprio corpo a cura di una malattia grave e degenerativa di cui sono affetto da quasi nove anni: la sclerosi laterale amiotrofica o Morbo di Lou Gehrig. La mia voce oggi è quella di un sintetizzatore vocale trasmessa dal mio computer portatile.  Il mio nome è Luca Coscioni e sono Presidente dell’Associazione che porta il mio nome per la libertà di ricerca scientifica e Presidente del movimento politico Radicali italiani. In Italia, è stata  approvata una legge   in materia di procreazione medicalmente assistita,  la n. 40 del 2004 che  vieta, tra l’altro, la clonazione ai fini terapeutici e la sperimentazione scientifica sulle cellule staminali embrionali punendo chi conduce tali studi con pene severissime che arrivano fino a 20 anni di carcere. Nonostante la stragrande maggioranza dei cittadini italiani è favorevole alla clonazione terapeutica, la classe politica che governa l’Italia, sembra non accorgersi dell’errore umano commesso nell’aver approvato una legge oscurantista e medievale. E delle gravi conseguenze a danno di numerose coppie sterili e milioni di malati che ne derivano dall’applicazione della legge 40 del 2004. L’Associazione Luca Coscioni e il Movimento politico di Radicali Italiani hanno avvertito l’urgenza di intraprendere una campagna referendaria di raccolta di 500.000 firme per abrogare tale legge. SE RIUSCIREMO A RACCOGLIERE LE FIRME, GLI ITALIANI POTRANNO VOTARE NELLA PRIMAVERA DEL 2005 PER AUTORIZZARE LA RICERCA SULLE CELLULE STAMINAL IEMBNRIONALI

A livello internazionale, The Transnational Radical Party and the Luca Coscioni Association for Freedom of Scientific Research and Treatment hold a briefing on the issue of “Freedom of Scientific Research and Therapy as a Human Right” at the United Nation Human Rights Commission in Geneva on 14 April 2004 with  the Prof. José Cibelli and Bernat Soria contro la messa al bando della ricerca sulle cellule staminali embrionali da parte dell’ONU.

HO DUNQUE DECISO DI INVIARLE QUESTO MESSAGGIO PER CHIEDERLE UN AIUTO URGENTE. IL SUO CORAGGIO E’ OGGI UNA DELLE PIU’ GRANDI RISORSE POLITICHE PER I NOSTRI COMUNI OBIETTIVI. LE VOGLIO DUNQUE CHIEDERE LA SUA DISPONIBILITA’ A INTERVENIRE IN PRIMA PERSONA SIA SUL REFERENDUM ITALIANO, SIA SULLA RISOLUZIONE DELLE NAZIONI UNITE.

I RESPONSABILI DELLA MIA ASSOCIAZIONE-  IL SEGRETARIO MARCO CAPPATO E IL TESORIERE MAURIZIO TURCO, Già MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO – SAREBBERO FELICI DI POTERLA INCONTRARE NEGLI STATI UNITI AL PIU’ PRESTO, AL FINE DI CONCORDARE DELLE FORME DI COLLABORAZIONE, AD ESEMPIO PER LA DEFINIZIONE DI EVENTI AI QUALI LEI POSSA PARTECIPARE O CHE LEI POSSA IN ALTRO MODO SOSTENERE, SIA NEGLI STATI UNITI SIA IN ITALIA.

SPERANDO IN UNA SUA RISPOSTA POSITIVA, LE RINNOVO LA MIA STIMA E AMMIRAZIONE.

Condividi la storia di LucaShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone
http://www.lucacoscioni.it/lucacoscioni/contenuti/estensioni/wp-accessibility/toolbar/css/a11y-contrast.css